Corsi in Programma

Nuovi Corsi 2018

admin / gennaio 10, 2018

PROGRAMMA CORSI ECM 2018

Le date e i crediti ECM sono in via di definizione. I corsi si svolgeranno in diverse città del Veneto e, alcuni di essi, verranno replicati. 

La partecipazione sarà limitata ad un numero massimo di 50 persone.

LA SCOLIOSI E’ SOLO UN PROBLEMA OSSEO?

Le finalità di questo corso sono quelle di trasmettere alle varie figure professionali coinvolte gli elementi teorici e pratici per diagnosticare nel modo corretto la presenza di una scoliosi e di porre in essere il trattamento più idoneo e scientificamente più aggiornato.

Nella prima parte del corso le lezioni saranno teoriche e coinvolgeranno tutte le figure professionali.

La seconda parte del corso sarà invece prettamente pratica, con approfondimento degli argomenti nelle varie branche professionali (medici, terapisti della riabilitazione, tecnici ortopedici, chinesiologi).

I SISTEMI POSTURALI NELLE GRAVI PATOLOGIE 

Le gravi disabilità necessitano di interventi che permettano un riequilibrio posturo motorio nel tempo, considerando le ridotte risorse  che le aziende sanitarie hanno a disposizione, si valuta come utilizzare sistemi posturali che possano essere dopo attenta valutazione modulati nel tempo.

L’evento in oggetto vuole portare a conoscenza del personale tecnico e medico di come con un sistema innovativo  possa posturare una grave cifoscoliosi in pazienti con disabilità motoria grave.

LE NUOVE FRONTIERE DELLA PROTESICA DI ARTO INFERIORE

L’evento affronta gli interventi più appropriati da inserire nel progetto riabilitativo del paziente amputato d’arto inferiore. Verrà evidenziata l’importanza del lavoro d’equipe e l’integrazione tra le figure professionali coinvolte. Si analizzeranno le più recenti novità in campo protesico ed i relativi risvolti riabilitativi. I relatori coinvolti nel programma sono fisiatri, fisioterapisti e tecnici protesisti, che guideranno anche le esercitazioni pratiche con diretto coinvolgimento di tutti i partecipanti. L’evento prevede parte frontale e parte pratica a gruppi.

Obiettivi: Lo stato dell’arte, la presa in carico e il progetto riabilitativo, la gestione del moncone, la tecnologia protesica; la parte pratica si basa su esercitazioni sul bendaggio e sul trattamento del paziente.

LA MANO DALLA PATOLOGIA ALLA RIABILITAZIONE E REALIZZAZIONE DI ORTESI SPECIFICHE

La complessità funzionale della mano si traduce in un altrettanto complessa varietà anatomica e biomeccanica che la differenzia da qualsiasi altro distretto corporeo. L’insorgere di una patologia in un organo così importante determina un danno che si può ripercuotere nelle attività di vita quotidiana e lavorativa. Il trattamento precoce è qualificato consente un migliore e più rapido recupero funzionale con miglioramento della qualità della vita del soggetto e conseguente riduzione dei costi sociali.

Scopo del corso è quindi di offrire le nozioni di base par la valutazione e il trattamento efficace di alcune delle più frequenti patologie che possono interessare la mano: patologie degenerative, traumatiche, infiammatorie e neurologiche periferiche.

DALLA BIOMECCANICA DEL PIEDE ALLA PATOLOGIA:
DIAGNOSI E TERAPIA

Il corso si prefigge la formazione della figura dello specialista in relazione alle patologie del piede sia meccaniche (talalgie, metatarsalgie) che organiche (diabete, artrite remautoide) che sono in deciso aumento.
La maggior parte di queste patologie non sono chirurgiche ma necessitano di un riequilibrio funzionale con adeguato “scarico” delle zone patologiche che si può ottenere solo utilizzando dei plantari personalizzati.

Obiettivo del corso è migliorare le conoscenze teorico pratiche delle patologie e dei materiali che costituiscono la base del corso ovvero le ortesi plantari, conoscere come vengono realizzati e con quali strumentazioni.

IL GINOCCHIO TRAUMATICO E DEGENERATIVO

Valutazione, prevenzione, riabilitazione, ritorno allo sport
Progressi in Riabilitazione ortopedica e Traumatologia dello sport

Le attività sportive sono in continua crescita nel mondo e con esse incrementano anche i rischi di lesioni da sport, studiate e classificate dagli epidemiologi. Gli studiosi devono, inoltre, indicare sia i meccanismi di lesione che stanno alla loro base, sia la loro prevalenza ed incidenza. Tutto ciò ci può permettere di creare dei programmi di prevenzione infortuni che verranno testati sul campo, aggiustati e corretti nel caso si dimostrino non adeguati alle aspettative. Il corso da noi proposto vuole dare delle risposte chiare e complete su argomenti dove la letteratura scientifica si è oramai espressa in maniera inequivocabile. Vuole inoltre far luce in quelle zone d’ombra dove la Medicina Basata sulle Evidenze (EBM) non si è ancora pronunciata in maniera univoca, lasciando quindi all’esperto la formulazione di risposte e suggerimenti per la pratica clinica quotidiana.

Obiettivi:

  • Effettuare una panoramica sulle dimensioni e le caratteristiche del problema (epidemiologia) 
  • Avere ben chiara la storia naturale delle singole patologie e della possibilità di interferire e modificarne il decorso con un corretta diagnosi e una mirata terapia (EBCP) sia conservativa sia inviando se necessario il paziente allo specialista chirurgo ortopedico
  • Rivedere l’anatomia funzionale alla luce delle nuove conoscenze, capire la biomeccanica in chiave clinica (scienza di base applicata) e la differenza tra patologia traumatica e da overuse (fisiopatologia) anche dal punto di vista del recupero funzionale
  • Essere in grado di raccogliere una corretta e completa anamnesi e di effettuare una diagnosi differenziale ed un ragionamento clinico sul singolo paziente (clinica) 
  • Essere in grado di somministrare una corretta ed efficace terapia, manuale, strumentale, motoria (esercizio), per un rapido e sicuro ritorno alle attività quotidiane, al lavoro, allo sport, senza rischi di ricadute, cronicizzazione o lesioni associate, evitando che il risultato si deteriori nel tempo
  • Avere con chiarezza la capacita di effettuare screening e trattamenti per la prevenzione, sia primaria che secondaria, delle patologie traumatiche e da overuse del ginocchio.

LE MIELOLESIONI: CLINICA, TECNOLOGIA E RIABILITAZIONE

La lesione midollare produce frequentemente delle alterazioni strutturali e funzionali del neurosistema, che comportano gravi menomazioni e disabilità. Queste producono complesse problematiche riabilitative coinvolgendo diverse specifiche professionalità che, oggi più che mai, utilizzano ausili e tecnologie per l’attuazione del progetto riabilitativo personalizzato. L’evento mira a ricostruire un percorso valutativo clinico-diagnostico, associandolo ad un progetto riabilitativo di tipo multidimensionale facendo comprendere ai singoli attori riabilitatori il proprio ruolo e l’importanza delle attività integrate con il resto del gruppo, dimostrando la validità dell’utilizzo di ausili, protesi, ortesi e tecnologie avanzate nell’ambito di un intervento riabilitativo di tipo globale. Verrà preso in esame con laboratorio pratico l’utilizzo di Esoscheletri per la deambulazione assistita.

Scopo del corso è permettere una valutazione della persona con mielolesione multidimensionale identificare le potenzialità funzionali per livello di lesione programmare interventi riabilitativi per le diverse fasi della lesione midollare conoscere situazioni specifiche come terapia occupazionale, ausili personalizzati e nuove tecnologie quali l’Esoscheletro.

INFO E COSTI

Costo del singolo corso: 80€ iva esclusa

Specializzandi: 40€ iva esclusa

Pacchetto completo (8 corsi): 470€ iva inclusa

Per essere aggiornato sui programmi definitivi compilare il form sottostante.

Desidero essere aggiornato sui vostri corsi ECM 2018

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *